INFLUENCER?no grazie

 

Quando fai un acquisto usi la tua testa o ti fai ‘influenzare’?

Nel mio lavoro per rimanere aggiornati e conoscere cosa c’è di nuovo in giro, è un passo obbligato quello di osservare l’operato di influencer/ blogger, ma confesso che nutro parecchi dubbi.

INFLUENCER è una parola nuovissima che identifica una persona che attraverso i social è in grado di influenzare i gusti e le scelte di un determinato pubblico,ma come lo fa ?

FARE l’INFLUENCER è un lavoro retribuito o una passione libera da condizionamenti commerciali?

FARE l’INFLUENCER vuol dire promuovere (pubblicità) o informare in modo spontaneo?

Io sostengo la condivisione e  scambio di opinioni,pareri, commenti e leggo le recensioni degli utilizzatori , i migliori in questo caso sono i miei clienti che mi  raccontano come si sono trovati con i prodotti che hanno acquistato.Lo scambio di informazioni costruttiva e spontanea è fondamentale per trovare una quadratura far chi compra e chi vende.

Io rispetto il lavoro  quando è fatto con professionalità, impegno, trasparenza ed educazione!!

Io sostengo il consumo consapevole e rispettoso dell’ambiente, ci tengo che se vendo una crema Bio per il viso questa abbia una storia ecologica e sostenibile

Io sono confusa e dubbiosa quando il mio lavoro è influenzato da un tipo di informazione( o pubblicità?) che indirizza le persone a continui acquisti compulsivi e irrazionali.

Ma siamo sicuri che non sia solo una versione moderna e social del solito meccanismo pubblicitario di creare bisogni superflui ?

Troppe domande?

Io la risposta me la sono trovata .. è nel titolo.

e voi?

 

 

 

 

 

 

Precedente Ma cosa hai in testa ? Successivo Per tutti i Nasi

2 commenti su “INFLUENCER?no grazie

  1. Anna il said:

    Grazie Emanuela di questo utile spunto di riflessione che tutti dovremmo cogliere!
    Questo è il tipo di lavoro concreto e cristallino che un cliente dovrebbe cercare nel punto vendita in cui sceglie di acquistare.

Lascia un commento